Il settore energetico in Serbia

energia
energia

Settore energetico. Il ministro dell’energia Petar Skundric ha dichiarato che nei prossimi 5-7 anni al settore elettro-energetico saranno destinati 9 miliardi di euro come investimenti per la costruzione di nuovi impianti e per l’ammodernamento di quelli già esistenti. Il ministro ha dichiarato, che si è appena conclusa la prima fase della costruzione della stazione elettrica “Nis 8”. Insieme al progetto di costruzione di una centrale a gas, la città di Nis si appresta ad essere un centro strategico importante per l’energia soprattutto per la vicinanza al futuro gasdotto che collegherà la Serbia alla Bulgaria. La Commissione europea ha garantito alla Serbia che parteciperà alla realizzazione del progetto dal punto di vista finanziario mentre la Bulgaria, dall’altro lato, ha già stanziato 60 milioni di euro per la sua parte del gasdotto.

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in business e taggata come , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>