Energia e Privatizzazione in Serbia

Settore energetico. L’azienda italiana “Bondcom Green Energy” di Modena ha iniziato i lavori di realizzazione di 40 generatori eolici nel comune di Boljevac del valore di 100 milioni di euro. La potenza totale del parco eolica è di 100mw mentre i singoli generatori avranno la potenza di 2,5mw ciascuno. Il portavoce del sindaco di Boljevac ha annunciato che gli accordi con l’azienda italiana prevedono il versamento nelle casse del comune dell’1,5% del prezzo della corrente elettrica totale prodotta in cambio dell’affitto per il terreno concesso a 30 anni.

Retribuzioni. Secondo un rapporto pubblicato dall’Ente per la Statistica il salario medio calcolato per il mese di luglio in Serbia ammontava a 326 euro; rispetto al mese di giugno si è registrato un aumento reale dell’1,5%. Il salario medio lordo, escluse tasse e contributi, ammontava a 456 euro. La retribuzione media reale a luglio 2010 è aumentata dell’1,8% rispetto allo stesso mese del 2009, mentre in termini nominali si è registrato un aumento del 6,3%.

Privatizzazione. L’Agenzia serba per la privatizzazione ha annunciato che il 24 settembre verrà messa all’asta la proprietà immobiliare dell’industria calzaturiera “Beograd” al prezzo di partenza di 7 milioni di euro. Verranno messe in vendita sale di produzione, un magazzino e la lavanderia industriale, un edificio amministrativo, un magazzino con un deposito combustibili, ed una stazione elettrica di trasformazione. In base all’annuncio pubblicato dall’Agenzia la richiesta per la partecipazione all’asta va inoltrata entro il 16 settembre 2010. Prima dell’applicazione alla gara d’appalto il concorrente dovrà depositare a titolo di cauzione 700.000 euro.

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in business e taggata come , , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>