Ungheria: investimenti e settore energetico

Investimenti. Secondo il sondaggio effettuato da una società finanziaria, lo scorso anno gran parte degli investimenti di capitale è stata destinata alle microimprese; dei nuovi investimenti di capitali, il cui valore totale è 22 miliardi di fiorini (circa 80,2 milioni di euro), 1,6 miliardi (circa 5,8 milioni di euro), che rappresenta un terzo della somma totale dell’anno 2008, derivano dai nuovi imprenditori. Gli investimenti orientati alle imprese commerciali sono notevolmente calati, il numero di quelli nel settore agrario è aumentato mentre è rimasto invariato nell’industria manifatturiera. Fra le regioni ungheresi prevale quella Centrale, sia dal punto di vista del valore (27%) che del numero (37%) degli investimenti. Il valore totale dei primi 10 grandi investimenti è stato di 750 milioni di fiorini (circa 2,7 milioni di euro), mentre un anno prima questo superava i 2 miliardi di fiorini (circa 7,3 milioni di euro). Nel 2011, grazie ai fondi Jeremie dell’U.E., il valore degli investimenti di capitali orientati alle PMI potrebbe aumentare coinvolgendo anche le altre regioni ungheresi.

Settore energetico. La compagnia petrolifera ungherese Mol ha firmato con la Banca Europea per gli investimenti (BEI) un accordo di prestito a lungo termine per 150 milioni di euro per il finanziamento della costruzione di un gasdotto della lunghezza di 205 chilometri. Si tratta dei lavori di collegamento delle due reti nazionali di gasdotti, tra le città di Varosfold in Ungheria e il confine della Croazia. In tal modo sarà possibile il collegamento tra le reti distributive di Ungheria, Croazia, Bosnia Erzegovina ed Italia ed in senso contrario dalla Croazia all’Ungheria.

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in business e taggata come , , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>