Banche in Romania

Le banche in Romania sono state duramente colpite dalla crisi finanziaria degli ultimi 2 anni dopo che avevano registrato crescenti profitti fino al 2008, quando queste avevano raggiunto complessivamente utili di 1 miliardo di euro. In base agli attivi al primo posto della graduatoria delle banche romene si colloca la BCR, che fa parte dell’austriaca Erste Group e che continua ad essere la più grande banca romena, con 63 miliardi di lei (ca. 14,8 miliardi di euro). La BRD, filiale del gruppo francese Société Generale, è la seconda banca in base agli attivi, con 47 miliardi di lei (ca. 11,0 miliardi di euro) e mantiene il primo posto nella classifica secondo gli utili netti con 474 milioni di lei (ca. 111,3 milioni di euro), lasciando indietro di molto le altre banche. Raiffeisen Bank occupa la seconda posizione nella graduatoria dal punto di vista dell’utile, come lo era anche nel 2009, con 190 milioni di lei (cca. 44,8 milioni di euro) ma solo la settima posizione come attivi. La prima banca italiana presente nella classifica in base agli attivi è UniCredit.

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in business e taggata come , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>