Lituania e Sicurezza sociale

Benefici in natura. In un commento relativo all’art.9 della Legge sulle imposte sul reddito, le autorità fiscali precisano che nel 2009 il beneficio in natura dovrebbe in linea di massima essere riconosciuto nello stesso modo praticato alla fine dell’anno precedente.

Le nuove regole applicabili alla valutazione dei benefici in natura nel caso dell’uso dell’automobile aziendale a fini privati nonché della concessione di prestiti esenti da interessi da parte del datore di lavoro saranno adottate a partire dal gennaio 2010. Per il periodo 2009 il beneficio di cui sopra ricevuto da dipendente non viene trattato come beneficio in natura.

Sicurezza sociale. E’ stato approvato un nuovo modulo per la notifica all’ente di assicurazione sociale delle persone assicurate durante il periodo contabile nonché le regole del riempimento dello stesso, applicabili dal 1° febbraio 2010. Secondo le nuove regole, al partire dal febbraio 2010, la notifica, precedentemente inviata trimestralmente, dovrà essere presentata su base mensile entro il 15° giorno del mese successivo.

Registrazione ai fini dell’IVA. Le regole sull’iscrizione nel/cancellazione dal registro dei contribuenti IVA sono state modificate. Secondo le nuove regole, le società lituane, obbligate a registrarsi ai fini dell’IVA, devono presentare le loro domande nel momento in cui emerge l’obbligo della registrazione, del calcolo e del pagamento dell’IVA. Le società lituane, che si registrano su base volontaria, dovrebbero presentare le loro domande sette giorni lavorativi prima del momento in cui emerge l’obbligo.

Società straniere che si registrano su base volontaria dovrebbero presentare le loro domande sette giorni lavorative prima della fornitura di beni o servizi in Lituania o prima dell’acquisto di beni da paesi stranieri. Per la registrazione volontaria la domanda dovrebbe essere presentata sette giorni lavorativi prima della data in cui la società intende registrarsi.

Rimborso IVA. Sono state introdotte nuove regole per il rimborso IVA a favore dei contribuenti stranieri. A seguito dei cambiamenti, l’importo indicato nella domanda di rimborso IVA non deve essere inferiore a 1.380 litas, se il periodo di riferimento della domanda è inferiore ad un anno civile, ma non inferiore a tre mesi, oppure a 170 litas se il periodo a cui si riferisce la domanda è uguale ad un anno civile oppure ad un periodo alla fine dell’anno inferiore a tre mesi.

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in business e taggata come , , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>