In Ungheria si pensa ad abolire l’agevolazione di imposta sulle attività commerciali

Imposte. Un membro del partito al governo Fidesz ha presentato una bozza di legge al Parlamento che propone l’eliminazione del regime agevolato di imposta sulle attività commerciali (Eva). Le società che scelgono di adottare questo regime pagano il 30% delle entrate lorde al posto dell’imposta sul reddito delle persone giuridiche. L’Eva è tuttavia applicabile soltanto alle imprese con un reddito lordo inferiore a 25 milioni di fiorini all’anno.

 

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in ungheria e taggata come , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>