Croazia: prezzi di trasferimento

Le regole sui prezzi di trasferimento sono state introdotte in Croazia il 1° gennaio 2005 con la Legge sul reddito delle persone giuridiche.

I prezzi tra una società croata e la sua parte correlata estera devono essere determinati applicando il prezzo che corrisponde al normale valore di mercato. Tuttavia, regole dettagliate sui prezzi di trasferimento sono attualmente disponibili soltanto sotto forma di bozza.

Secondo il codice tributario, le parti correlate sono società giuridicamente indipendenti che, per quanto riguarda le loro relazioni reciproche, rientrano in una delle seguenti categorie: due o più società di cui una detiene una quota di maggioranza o dei diritti di voto nelle altre; due o più società di cui almeno una è controllata e l’altra è controllante; società che fanno parte dello stesso gruppo; società con azionisti comuni e società legate tra di loro da contratti speciali sulla base della Legge sulle società o che hanno stipulato intese che consentono il trasferimento di utili e perdite tra di loro.

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in Croazia e taggata come , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>