Austria – Premio per la Ricerca

Il modulo deve essere accompagnato da un elenco degli oneri e delle spese che deve essere articolato nel modo seguente:

salari e stipendi dei dipendenti impegnati nella ricerca, comprese la parte dei contributi sociali dovuti dal datore di lavoro; oneri diretti (spese) ed investimenti indiretti (compreso l’acquisto di terreno) nella misura in cui servono alla ricerca ed allo sviluppo; gli oneri finanziari nella misura in cui sono attribuibili alla ricerca ed allo sviluppo nonché oneri e spese comuni ed amministrativi, sempre nella misura in cui sono imputabili alla ricerca ed allo sviluppo.

La base imponibile del premio è molto ampio in quanto gli oneri sostenuti per la ricerca sono deducibili anche come oneri della gestione. L’impresa deve tenere registri precisi sugli oneri che dovranno essere presentati nell’ambito di un’ispezione fiscale.

Le attività, che sono oggetto della promozione, devono riferirsi alla ricerca ed allo sviluppo sperimentale svolti con il ricorso a metodi scientifici. Obiettivo della ricerca deve essere quello di aumentare le conoscenze nonché di mettere a punto nuove applicazioni di queste conoscenze.

 

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in austria. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>