Lituania: calcolo del reddito imponibile – Zone economiche libere – IVA

Ai fini del calcolo del reddito imponibile per il 2011 e gli anni successivi, le società possono adesso beneficiare anche della deduzione dei costi d’acquisto di attività a lungo termine se le attività sono state usate per un periodo inferiore a tre anni quando le attività sono state trasferite ad un’altra società a seguito di una riorganizzazione e il beneficiario dei beni li usa finché il requisito dei tre anni è soddisfatto.

Zone economiche libere. L’elenco delle attività per le quali vengono concessi incentivi a società insediate nelle libere zone economiche è stato esteso. Le società insediate nelle libere zone economiche, che soddisfano il requisito di un capitale di 1.000.000 euro e che svolgono una delle attività menzionate, sono esentate dal pagamento dell’imposta sul reddito per i primi sei anni dall’avvio della loro attività nella zona e potranno beneficiare di una riduzione del 50% dell’imposta sul reddito nei successivi 10 anni.

IVA. La soglia per l’obbligo della registrazione ai fini dell’IVA è stata portata a 155.000 litas. A tale riguardo saranno considerate soltanto le operazioni svolte in Lituania. Se tale soglia viene superata negli ultimi 12 mesi, l’IVA dovuta non dovrebbe essere pagata sul reddito che supera la soglia ma sul reddito dell’operazione il cui valore ha superato la soglia.

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in Lituania e taggata come , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>