Ungheria: imposta sulle chiamate telefoniche

Alessandro PasutL’imposta sulle chiamate telefoniche  introdotta dal 1° luglio 2012 e sarà applicata alle chiamate da linee fisse e con telefoni cellulari nonché ai messaggi di testo. L’imposta ammonterà a 2 fiorini per minuto e per messaggio inviato. L’importo mensile dell’imposta dovuta non potrà comunque superare 700 fiorini per numero di telefono per persona fisica e 2.500 fiorini per numero di telefono per tutti gli altri utenti.

Secondo la legge l’imposta dovrà essere versata dal gestore della rete che dovrà calcolarla, dichiararla e pagarla alle autorità statali prima del ventesimo giorno del mese successivo al mese in cui la telefonata è stata fatta. Chiamate e messaggi fatti a numeri di emergenza e di beneficienza saranno esenti dall’imposta. L’esenzione si estende anche ai primi 10 minuti di chiamate fatte ogni mese dal telefono di una persona fisica.

Per avere da Alessandro Pasut una consulenza sull’economia internazionale clicca qui.

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in ungheria e taggata come , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>