Austria: modifiche attese alla normativa fiscale

Alessandro Pasut Alla fine di gennaio il Consiglio dei Ministri ha approvato la bozza della modifica alla vigente normativa fiscale la cui discussione in Parlamento dovrebbe essere completata entro febbraio.
Per quanto riguarda il regime di consolidato fiscale, la bozza prevede che a partire dal 1° marzo 2014 un gruppo austriaco potrà avere come membri soltanto società di capitale residenti nell’UE o società analoghe residenti in paesi con i quali l’Austria ha stipulato un accordo contro la doppia imposizione nonché un accordo sulla reciproca assistenza fra le autorità competenti.

Membri del gruppo residenti in paesi terzi che non soddisfanno tali requisiti potranno rimanere membri del gruppo ai fini fiscali fino al 31 dicembre 2014. Il 1° gennaio 2015 saranno esclusi automaticamente dal regime di consolidato fiscale austriaco.

Per avere dAlessandro Pasut una consulenza economica clicca qui.

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in austria e taggata come , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>