Croazia: nuove sovvenzioni per le politiche occupazionali

Alessandro PasutCROAZIA

Nuove sovvenzioni per le politiche occupazionali.

La Commissione europea ha approvato il piano croato degli investimenti per l’utilizzo dei mezzi finanziari di coesione dell’Unione europea, pari a 449,4 milioni di euro, impegnati per il Paese con il suo ingresso nell’UE. Il quadro strategico di riferimento nazionale (NSRO) ha lo scopo di stabilire le priorità d’investimento nelle singole regioni croate al fine di accelerarne lo sviluppo economico, con la creazione di nuovi posti di lavoro e l’aumento della competitività del Paese. Il termine per l’impiego dei fondi in questione scadrà nel 2016. Alla gestione sostenibile dei rifiuti e delle acque reflue, nonché al potenziamento dell’approvvigionamento idrico sono stati destinati 20 milioni di euro, mentre altri 228,4 milioni di euro saranno impiegati per sostenere le piccole e medie imprese, la ricerca e l’innovazione, e il potenziamento delle infrastrutture di base (ferrovie e vie navigabili). Con 60 milioni di euro saranno sovvenzionate le politiche occupazionali e per il sostegno ai progetti legati al welfare (integrazione e istruzione).

Richiedi una consulenza ad Alessandro Pasut se vuoi investire in Croazia>> clicca qui!

 

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in Croazia e taggata come , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>