Croazia: investimenti esteri

Alessandro PasutSecondo quanto reso noto dalla Banca Nazionale Croata, nel periodo compreso fra il 1993 ed il 2013 l’ammontare degli investimenti diretti esteri effettuati in Croazia è stato di 26,87 miliardi di euro, di cui 1,055 miliardi nel 2012 e 436,9 milioni di euro nel 2013. Nell’arco temporale 1993-2013 il principale investitore risulta essere l’Austria, seguita dai Paesi Bassi, dalla Germania, dall’Ungheria, dal Lussemburgo, dalla Francia, dall’Italia e dalla Slovenia. I dati divulgati dalla Banca Centrale della Croazia, che considerano i flussi finanziari provenienti direttamente dall’Italia, mostrano per il periodo tra il 1993 ed il 2013, uno stock di investimenti diretti pari a 1,347 miliardi di euro, posizionando l’Italia al settimo posto nella graduatoria dei paesi investitori, con il 5% del totale degli investimenti diretti esteri. Nel solo anno 2013 l’Italia, con 62,3 milioni di euro investiti, risulta il quinto investitore in Croazia preceduta dai Paesi Bassi, dalla Germania, dall’Austria e dal Lussemburgo.

Richiedete una consulenza ad Alessandro Pasut, se siete interessati ad aprire società in Croazia cliccate qui!

 

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in Croazia e taggata come , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>