Croazia: investire, importazioni ed esportazioni

Alessandro PasutI dati preliminari dell’istituto nazionale di statistica croato dimostrano che l’interscambio commerciale croato è stato pari a 12,5 miliardi di euro. In diminuzione risultano sia le esportazioni che le importazioni. Anche nel corso del primo trimestre di quest’anno la Croazia continua a realizzare gli scambi commerciali principalmente con i Paesi Europei, soprattutto con quelli dell’Unione Europea. Nonostante il forte calo degli scambi commerciali bilaterali l’Italia si riconferma quale principale partner commerciale della Croazia, il primo fornitore e il primo acquirente. Il calo è dovuto sia alla diminuzione dell’export croato verso l’Italia (-9%) che, soprattutto, al calo delle forniture italiane (- 19,5%). L’Italia ha avuto un’incidenza del 14,4% sull’interscambio commerciale totale croato; seguono la Germania (12,6%), la Slovenia (6,9%), la Bosnia ed Erzegovina (6,7%), la Russia (6,6%), la Cina (6,4%) e l’Austria (5,4%).

Vuoi investire in Croazia?
Contatta Alessandro Pasutclicca qui!

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in Croazia e taggata come , , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>