Croazia: investitori stranieri

Alessandro PasutIn una conferenza stampa è stata presentata l’Investment Initiative, promossa dalle camere/associazioni/enti economici stranieri presenti in Croazia, i cui soci includono un totale di 1.500 imprese che rappresentano circa la metà del totale degli attuali investimenti esteri in Croazia. Obbiettivo dell’iniziativa è la promozione di una serie di misure per la creazione di un clima favorevole agli investimenti esteri in Croazia. In tale occasione sono stati definite 5 principali tematiche/problematiche, ritenute essenziali per poter migliorare il clima per gli investimenti in Croazia, da sottoporre all’attenzione delle istituzioni locali. Gli ostacoli individuati e le misure proposte sono l’abbreviazione dei tempi per il rilascio dei permessi/licenze/autorizzazioni; il miglioramento della procedura amministrativa per evitare gli ostacoli burocratici. A tale riguardo si propone la creazione/implementazione di un’unica apposita struttura a cui potrebbero rivolgersi gli investitori; la diminuzione di oneri parafiscali per rendere la Croazia più attraente agli investitori; l’implementazione del modello di appalti pubblici tramite aste on-line e infine l’implementazione del sistema di pareri fiscali vincolanti/obbligatori per rendere possibile agli imprenditori di poter prevedere gli obblighi fiscali.

vuoi aprire una società in Croazia? contatta alessandro pasutclicca qui!

 

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in business, Croazia e taggata come , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>