News Economia Macedonia, Serbia e Bosnia Erzegovina

MACEDONIA

Infrastrutture. Il Ministero dell’Economia macedone ha annunciato che 23 società hanno presentato le offerte sulla gara per la concessione di agevolazioni per l’acqua per la produzione di energia elettrica di 44 piccole centrali idroelettriche. Oltre alle imprese nazionali, nella gara hanno partecipato le seguenti società internazionali: PCC SE da Germania, C.M. M Fratelli, SOL SPA, Condotte SPA, B.V. Construction da Svizzera e AD Energoremont dalla Bulgaria.

SERBIA

Investimenti stranieri. Il Governo serbo prevede investimenti diretti esteri nel valore di tre miliardi di dollari entro la fine dell’anno, nonostante la rinuncia alla privatizzazione della Telekom. Nel primo trimestre del 2011, la Serbia ha attirato un totale di 500 milioni di dollari di investimenti diretti esteri. Secondo il direttore della SIEPA (agenzia per la promozione degli investimenti), Bozidar Laganin, ostacoli ai potenziali investimenti sono le carenti infrastrutture, l’elevato livello di corruzione, ma anche le procedure burocratiche complicate a livello locale e statale. Quest’anno sarà segnato soprattutto dalla realizzazione di investimenti precedentemente concordati, ha detto Laganin, ricordando i progetti di Benetton, Jura, Leoni e Pompea.

BOSNIA ERZEGOVINA

Settore energetico. La compagnia elettrica statale Elektroprivreda HZHB ha confermato che il progetto di ricerca per la realizzazione del parco eolico di Mesihovina è giunto a conclusione e che è in corso la selezione del contraente. Il parco eolico disporrà di 22 turbine, con una potenza installata di 2-3 MW, che si aggiunge ad una capacità installata totale di 44-66 MW. La produzione annuale attesa di elettricità è di 128-146 GWh. Il progetto vale 78 milioni di euro. La costruzione dovrebbe completarsi in tre anni, e i primi kilowatt di elettricità potrebbero essere generati nel 2013.

 

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in business e taggata come , , , , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>