In Bulgaria agevolazioni fiscali ai lavoratori in difficoltà; cospicuo calo degli investimenti esteri

Imposte. Il Parlamento bulgaro ha approvato una serie di importanti modifiche alle leggi tributarie. Secondo le proposte le persone fisiche, che percepiscono reddito a seguito di un contratto di lavoro e/o che hanno perso il lavoro nel corso dell’anno imponibile, non sono obbligate a presentare l’annuale dichiarazione dei redditi. I deputati hanno anche deciso di aumentare le accise gravanti sul diesel. L’aliquota ridotta del 9% vigente nel settore turistico sarà adesso applicata non soltanto all’alloggio in alberghi ma anche per quello in rifugi in montagna e pensioni.

Investimenti esteri. Secondo i dati diffusi dalla Banca Nazionale bulgara, nei primi nove mesi del 2011, gli investimenti diretti esteri (FDI), in Bulgaria sono calati del 48% rispetto al 2010. Da gennaio a settembre 2011, si è registrato un afflusso di soltanto 534,5 milioni di euro, mentre nello stesso periodo del 2010 il totale degli investimenti esteri entrati in Bulgaria è stato pari a 1,03 miliardi di euro. Anche se si tratta soltanto di stime preliminari della Banca Nazionale, queste confermano un chiaro trend negativo degli investimenti diretti nel Paese che persiste da tre anni e che non riguarda soltanto la Bulgaria, ma anche altri Paesi della regione. Nel 2011, la maggior parte degli investimenti diretti esteri in Bulgaria proviene dall’Olanda (326,1 milioni di euro) e dalla Russia (148,5 milioni di euro). Il settore industriale che ha attirato la quota più elevata di FDI è quello dei trasporti e delle comunicazioni (319,1 milioni di euro); al contrario, il settore manifatturiero ha registrato la più elevata fuoriuscita di capitali (144,9 milioni di euro).

 

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in bulgaria e taggata come , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>