Delocalizzazione Investimenti in Croazia e Montenegro

CROAZIA

Alessandro PasutLa Banca Europea degli Investimenti (BEI) ha approvato un prestito del valore di 800 milioni di euro a favore della Banca Croata per la Ricostruzione e lo Sviluppo (HBOR). È stato firmato l’accordo sulla prima tranche del valore di 400 milioni di euro. Di questa somma, 250 milioni sono destinati al finanziamento delle piccole e medie imprese mentre 150 al finanziamento dei progetti basati su apprendimento, infrastrutture e protezione ambientale.

MONTENEGRO

Secondo l’Ente nazionale per la Statistica (Monstat) il salario medio lordo nel mese di febbraio 2014 è stato pari a 729 euro mentre quello netto è stato di 480 euro. Mentre rispetto al gennaio 2014 si è registrato un aumento della retribuzione netta di +0,4% rispetto allo stesso mese del 2013 il salario ha subito una flessione dell’1%. In base alle aree di attività, i salari medi netti a febbraio sono principalmente aumentati nel settore dei servizi di alloggio e ristorazione (+17%), immobiliare (+10,2%), magazzinaggio (+5,8%), informazione e comunicazione (+3,8%). Il calo, invece, è stato registrato nel settore edile (-22%), estrazione mineraria (-13,5%), agricoltura (-6%), attività amministrative e servizi (-2,7%).

PER RICEVERE UNA CONSULENZA DA ALESSANDRO PASUT SULLA DELOCALIZZAZIONE DI INVESTIMENTI IN CROAZIA E MONTENEGRO CLICCA QUI

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in Croazia e taggata come , , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>