Delocalizzare in Slovacchia

Alessandro PasutSLOVACCHIA

Il Parlamento ha approvato il progetto di legge per le modifiche alle imposte sul reddito. L‘aliquota dell’imposta sul reddito delle persone giuridiche è stata ridotta dal 23% al 22% a partire dal 2014, nel caso in cui venga utilizzato un anno fiscale diverso da quello solare, il nuovo tasso si applicherà a partire dall’esercizio fiscale del 2014. E’ stato introdotto il nuovo concetto di “licenza fiscale” per i contribuenti aziendali. Si tratta però in realtà di una tassa minima di 480 €, 960 € o 2880 €, a seconda che il contribuente sia un pagatore IVA, e che il suo fatturato sia superiore a € 500.000. L’imposta minima, calcolata sul profitto reale utilizzando l’aliquota del 22%, dovrà essere comunque pagata anche laddove risulti bassa. La differenza tra l’imposta minima e l’imposta calcolata sulla base del profitto potrà essere portata avanti e compensata con i successivi obblighi fiscali in eccedenza rispetto all’imposta minima fino ad un massimo di ulteriori 3 anni d’imposta. L’imposta di licenza viene ridotta a metà, se almeno il 20% dei dipendenti del contribuente è portatore di handicap.

PER RICEVERE UNA CONSULENZA DA ALESSANDRO PASUT SU COME DELOCALIZZARE IN SLOVACCHIA GLI INVESTIMENTI CLICCA QUI

Share

A proposito di Alessandro Pasut

Alessandro Pasut è un professionista dell’impresa, costruttore di competitività, tessitore di relazioni economiche fra l’Italia ed il Centro Europa, in una prospettiva di sviluppo globale.
Questa voce è stata pubblicata in slovacchia e taggata come , , , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>